La musica ascoltata alla radio. In macchina, a letto. Le canzoni su Spotify, i vecchi cd che si graffiavano dopo pochi secondi. Lucio Dalla, le Spice Girls, i Doors. Le giornate in un garage a fare cover rock. Prendere una chitarra e suonare. Suonare e cantare. Lasciare un gruppo, scrivere un pezzo, andare a Sanremo. Vivere la musica è il libro in cui MOTTA si svela e racconta tutta la sua esperienza con i suoni, gli strumenti, il silenzio, la solitudine e i cattivi maestri: «C’è un solo modo per trovare la propria strada nella musica: sbagliare» scrive, «Poi, sbagliare ancora. Sbagliare di nuovo, sbagliare per sempre. Sbagliare e sfilarci di dosso tutte le nostre convinzioni. Fino ad arrivare al cuore di ciò che stiamo cercando. Fino a trovare noi stessi.»

Tra a agosto e settembre MOTTA riprenderà il tour di presentazione del suo libro, sospeso nei mesi scorsi a causa dell’emergenza. Qui trovate i tutti i dettagli:

30 agosto – La Grande Invasione, Ivrea (Torino), ore 20.00 (prenotazione qui)

31 agosto – Cap 10100, Torino, ore 19.00 (prenotazione qui)

1 settembre – PeM!, San Salvatore Monferrato (Alessandria), ore 21.30 (prenotazione qui)

9 settembre –  Aspettando Goa-Boa XXIII, Giardini Luzzati, Genova, dalle ore 19.00 (SOLD OUT)

10 settembre –  Artico Festival, Giardini della Rocca, Piazza Spreitenbach, Bra (CN), ore 21.00 (prenotazioni qui)

11 settembre –  Buskers – Rassegna Wor(l)ds, Lugano, ore 21 (prenotazioni e info qui)

12 settembre – La mia generazione festival, Mole Vanvitelliana, Ancona, ore 19.30 (prenotazioni qui)

13 settembre –  Anfiteatro Romano, Terni, ore 21.30 (prenotazioni qui)